Indirizzo: Viale Regina Giovanna, 17 – 20129 Milano
Request a consult

Cos’è una carie?

Cibi con un'alta concentrazione di carboidrati quali frutta, caramelle, pane o latte si appiccicano sulla superficie dei denti.

Se non rimossi accuratamente, i batteri nella tua bocca digeriscono questi pezzettini di cibo e producono un acido. I batteri nella tua bocca che si nutrono del cibo che mangiamo si trasformano in una pellicola appiccicosa che rimane attaccata ai denti e che si chiama placca. L'acido che viene prodotto dalla placca è in grado di dissolvere lo smalto che ricopre i tuoi denti e creare dei buchi chiamati carie. Questo biofilm se non viene rimosso dai tuoi denti vai incontro a un processo di mineralizzazione e diventa una sostanza dura chiamata tartaro. Il tartaro può essere eliminato solo attraverso una seduta di igiene orale professionale in studio. 

Gli stadi della carie

  • 1

    Lo strato più esterno dei tuoi denti, chiamato smalto, inizia a indebolirsi e demineralizzarsi a causa dell'acido prodotto dalla placca. Noterai dei punti bianchi sui tuoi denti. In questa fase, Il processo è ancora reversibile attraverso l'uso di trattamenti al fluoro che consentono di remineralizzare lo smalto. 

  • 2

    Se il processo continua, noterai che i punti bianchi diventano marroni. A questo punto, lo smalto inizia a deteriorarsi e la carie inizia a formarsi. Una volta che lo smalto si è deteriorato il trattamento consiste nel rimuovere la carie e pulire bene il dente. Quando tutta la carie è stata rimossa, la struttura dentaria mancante viene sostituita con un restauro o un’otturazione. 

  • 3

    Se la carie non viene rimossa in tempo, il processo può penetrare nello strato più interno del dente chiamato dentina. La dentina è lo strato del dente situato al di sotto dello smalto ed è più suscettibile agli attacchi acidi. In questo stadio potresti già avvertire sintomi quali sensibilità al freddo, al caldo o ai dolci. Il dente può essere trattato con un restauro e/o un’otturazione se c'è sufficiente struttura dentaria residua. In alcuni casi, se non c'è abbastanza struttura dentaria residua per supportare il restauro o l'otturazione può essere necessario proteggere il dente con una corona, un restauro che ricopre l'intero dente. 

  • 4

    I batteri possono penetrare all'interno della polpa dentaria.
    La polpa è lo strato al di sotto della dentina e contiene i vasi sanguigni e i nervi per nutrire e fornire sensibilità al dente. È possibile avvertire sintomi quali dolore e pressione all'interno del dente. Il trattamento giunti a questo punto è una terapia canalare che ha lo scopo di pulire la polpa contaminata, otturare e chiudere lo spazio ai batteri esterni per poi proteggere il dente con una corona. 

  • 5

    L'ultimo stadio della carie dentale. i batteri continuano a progredire all'interno della polpa dentaria portando ad una infezione e alla formazione di un ascesso al di sotto del tuo dente.Qualora non fosse possibile effettuare una terapia canalare il dente dovrà essere rimosso e l'area infetta dovrà essere pulita accuratamente.